REGOLAMENTO                       

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONI

La  partecipazione  ai tornei indetti dall’organizzazione otads, sono condizionati da un impegno di presentazione e di rispettare durante tutto l’arco del torneo le date e gli orari stabiliti dal  calendario  consegnato  prima di iniziare il torneo, pertanto non si debbono avanzare richieste di anticipi, posticipi, rinvii, anche per le gare fra le stesse società, come impegni presi  a partecipazione a manifestazioni, tornei, comunione e  problematiche  societarie, il tutto per rispetto agli impegni contrattuali economici presi dall’organizzazione nei confronti dei centri sportivi, i quali mettono a disposizione  un  impianto  a  condizioni agevolate per far svolgere l’attività delle scuole calcio. Le società che per questi motivi non si presentano in base al programma prestabilito dal calendario, avranno gara persa ed esclusione dalla coppa disciplina ed in alcuni casi come inadempienze economiche l’esclusione  dal torneo. Per cui si avvisa di non avanzare tale richieste e rispettare gli impegni presi con serietà, Le problematiche socie-tarie  devono  essere  risolte  dalle  stesse scuole calcio, in quanto il torneo si svolge esclusivamente per le esigenze delle scuole calcio e non per comodità di quando si vuole giocare. Il rispetto di tale norma è condizione obbligatoria per la buona riuscita  del torneo  e  la  serietà delle scuole calcio

                 REGOLAMENTO DEL CAMPIONATO PULCINI  NOVE

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ART.1>l torneo possono partecipare tutti i ragazzi nati nel 2007.

ART.2> Tutti i calciatori devono essere tesserati con cartellini figc assicurativi, o per altri enti Promozionali(Uisp, Acsi, Acli, ecc.) in favore della società che partecipa al torneo. Naturalmente essendo un torneo sotto l'ente promozionale UISP, in caso di tesseramenti diversi, valgono primi i tesseramenti Uisp poi in rapporto alla data di tesseramento gli altri enti. Inoltre per il riconoscimento sono validi(fino a dicembre) i tesserini della passata stagione. I calciatori tesserati devono essere sottoposti alla idoneità della pratica sportiva agonistica; sarà cura della società custodire detta certificazione. Si ricorda che le foto autenticate non valgono ai fini del riconoscimento per cui non possono prendere parte alla gara  PENA LA PERDITA DELLA GARA, le società possono fare riconoscimento con le tessere d'identità fermo restante che le società possono avanzare riserve sulle certezza che siano tesserati se non tesserati perdita della gara per 0-3 ed esclusione dalla coppa disciplina.. Si avvisano tutte le società che per i trasferimenti di giocatori tesserati figc possono trasferirsi ad altre società che non partecipano allo stesso campionato con tesseramento uisp solo fino al 31 marzo. 

ART.3> Ogni squadra è composta di nove giocatori. Nell’elenco da presentare  all’ arbitro,vanno iscritti fino ad un massimo di 14 giocatori, in ogni  caso tutti  i  calciatori  in  distinta  debbono obbligatoriamente prendere parte alla gara giocando almeno un tempo. Le squadre che impiegano giocatori in piu' penalità di 1 punto nella coppa disciplina. Le società con più squadre dovranno stabilire all'inizio all'atto dell'iscrizione quale delle due squadre farà classifica ìnell'eventualita che tutte e due fanno classifica bisogna presentare le liste fisse ed non e' consentito l'interscambiabilita' fra le due squadre(TRANNE CHE PER IL PORTIERE), pena la perdita della gara ed l'esclusione dalla coppa disciplina, mentre per quella che non farà classifica valgono i provvedimenti disciplinari ed la partecipazione alla coppa disciplina. L'inosservanza di quanto detto sopra comporta la perdita delle gare ed l'esclusione dalla coppa disciplina

ART.4> Si avvisa le società che per motivi di indisponibilità  campo non si potranno spostare o rinviare gare, per cui le squadre debbono trovarsi sul  campo  mezz’ora prima dell’orario stabilito a calendario e presentare all’arbitro le distinte di gare entro 15 minuti dell' orario stabilito a calendario, la o le squadre assenti o che recheranno anche un lievi ritardo avranno la seguente penalità nella coppa disciplina>1° ritardo(0.50)2° ritardo(1.00)successivi rittardi(2.00). La società che risulta rinunciataria avrà gara persa ed un punto di penalizzazione ed una multa di 5€ da pagare all’arbitro alla prima partita interna della squadra penalizzata, il ricavato delle multe andrà sulle spese di premiazione.

ART.5> Inoltre se durante tutto l’arco del torneo qualche giornata viene sospesa per motivi di calamità naturali, come  pioggia intensa o campo impraticabile, quella giornata non sarà recuperata ma bensì considerata giocata con punteggi di parità per tutti.

ART.6> Le punizioni sono tutte in seconda, tranne per i rigori ed i calci d’angolo.

ART.7> I tempi sono 2 da 20 minuti ciascuno con intervallo di 1 minuto, non è concesso nessun recupero neanche per infortuni.

ART.8> Il giocatore ammonito deve essere sostituito è non può entrare se non dopo completate tutte le sostituzioni, nell’eventualità che in panchina non ci sono  giocatori per sostituire l’ammonito lo stesso dovrà stare fermo per cinque minuti e poi entrare, mentre il giocatore espulso non può essere sostituito; tutti i giocatori devono giocare almeno un tempo.

ART.9>PER I DIRIGENTI ALLENATORI SARANNO ADOTTATI I SEGUENTI PROVVEDIMENTI IN CASO DI CONTESTAZIONE NEI CONFRONTI DELL'OPERATO DELL'ARBITRO.

1°>RICHIAMO VERBALE 0.50 NELLA COPPA DISCIPLINA

2°>AMMONIZIONE 1.00 NELLA COPPA DISCIPLINA

3°>AMMONIZIONE CON DIFFIDA 2.00 NELLA COPPA DISCIPLINA

4°>ESPULSIONE DAL CAMPO 1 PUNTO DI PENALITA' IN CLASSIFICA

PER  LE SOCIETA LE PENALITA' NELLA COPPA DISCIPLINA SONO PER L'ERRATA COMPILAZIONE DISTINTA GARA(numero maglia, numero cartellino)0.50

Presentazione distinta gara in ritardo all'orario stabilito>0.50(1° ritardo)1.00(2° ritardo)2.00(successivi ritardi. Mancata consegna distinta>2.00

ART.10> PER LA TOLLERANZA ZERO LE SOCIETA’ CHE SI RENDONO RESPONSABILE DI GRAVI INTEMPERANZE VERRANNO ESCLUSE DAL TORNEO.

ART.11> Si invitano, i dirigenti ed i tecnici delle società a fare in modo che, sia all’inizio che alla fine di ogni gara,i partecipanti salutino il pubblico e si salutino fra di loro con la mano.Tenere un comportamento rispettoso nei con-fronti di arbitri, organizzatori ed avversari; rispettare gli orari delle partite in calendario con precisione; Non conte-stare in nessun modo l’operato dell’arbitro; Presentarsi sul campo anche in caso di pioggia; Mantenere un comportamento civile nei confronti della struttura chi ci ospita;

ART.11> Si ricorda, l’obbligo dell’utilizzo di un “ time-out “, come momento e occasione di serena e didattica comunicazione con i giovani calciatori DA CHIEDERLO 5 MINUTI PRIMA CHE FINISCA IL 1° TEMPO O DALLA FINE GARE .

ART.12> I reclami avverso il regolare svolgimento delle  gare, dovranno  essere  presentati, con riserva scritta, all’arbitro al termine della gara stessa, avvisando l’ altra  squadra  con la stessa  copia, allegando la tassa reclamo all’arbitro di EURO 50 oppure all'organizzazione entro dieci giorni dalla gara via fax o e-mail;. Nel ricorso bisogna OBBLIGATORIAMENTE ALLEGARE LA TASSA RECLAMO, che servirà per far intervenire la commissione disciplinare, la quale indipendentemente dal risultato del reclamo sarà detratta la quota di 10€, mentre la rimanente quota di 40€, se inadempienti sul contributo del torneo andranno a scalare la quota di rimanenza, altrimenti sarà restituita alla società se il reclamo verrà accolto. SI RICORDA CHE SENZA LA TASSA IL RECLAMO NON SARA VALUTATO. Reclami verbali senza tassa reclamo non saranno presi in considerazione. Nei play off i reclami vanno inoltrati entro le 24 ore dopo la gara disputata.

ART.13> Si declina ogni responsabilità per danni che dovessero subire persone o cose indipendente ai fatti di gioco o di qualsiasi altra natura prima, durante e dopo lo svolgimento delle gare. Per quanto non previsto nel presente re-golamento, , L’ORGANIZZAZIONE SI RISERVA EVENTUALE DECISIONI AL MOMENTO OPPORTUNO, IL GIUDIZIO DELL’ORGANIZZAZIONE E INAPPELLABILE. INOLTRE LA SOCIETA' PARTECIPANTE AL TORNEO SOTTOSCRIVE IL PRESENTE REGOLAMENTO ATTENENDOSI VICEVERSA NON SARA' AMMESSA LA TORNEO.

ART.14> ALLA CONSEGNA DEL CALENDARIO BISOGNA DARE UN ANTICIPO PARI AL 30/% DEL COSTO DEL TORNEO, POI IL RESTO A FINE DICEMBRE. GLI INADEMPIENTI SARANNO PRIMA DIFFIDATI ENTRO LA FINE DI GENNAIO POI ESCLUSI DAL TORNEO.

FIRMA DEL RESPONSABILE DELLA SOCIETA' PER ACCETTAZIONE

MODULO ISCRIZIONE