REGOLAMENTO                       

 

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONI

La  partecipazione  ai tornei indetti dall’organizzazione otads, sono condizionati da un impegno di presentazione e di rispettare durante tutto l’arco del torneo le date e gli orari stabiliti dal  calendario  consegnato  prima di iniziare il torneo, pertanto non si debbono avanzare ri-chieste di anticipi, posticipi, rinvii, anche per le gare fra le stesse società, come impegni presi  a partecipazione a manifestazioni, tornei, comunione  e  problematiche  societarie, il  tutto per rispetto agli impegni contrattuali economici presi dall’organizzazione nei confronti dei centri sportivi, i quali mettono a disposizione  un  impianto a condizioni agevolate per far svolgere l’attività delle scuole calcio. Le società che per questi motivi non si presentano  in  base  al  programma  prestabilito  dal  calendario, avranno  gara  persa  ed  esclusione dalla coppa disciplina ed in alcuni casi come inadempienze economiche l’esclusione  dal torneo. Per cui si avvisa di non avanzare tale  richieste e rispettare  gli  impegni  presi con serietà, Le problematiche societarie  devono  essere  risolte  dalle  stesse scuole calcio, in quanto il torneo si svolge esclusivamente per le esigenze delle scuole calcio  e non per comodità di quando si vuole giocare. Il rispetto di tale norma è condizione obbligatoria per la buona riuscita  del torneo  e  la  serietà delle scuole calcio. Inoltre  per  la  partecipazione  ai  tornei  agonistici(allievi  fascia  b, giovanissimi, giovanissimi  fascia  b, esordienti prima fascia, esordienti seconda fasci, tornei post campionati) è prevista una piccola cauzione di €100 da consegnare alla consegna del calendario.

 REGOLAMENO PER LA PARTECIPAZIONE AI CAMPIONATI ESORDIENTI PRIMA E SECONDA FASCIA

Il torneo si svolgerà su propri campi messi a disposizione dalle società, le stesse dovranno comunicare via fax le eventuale variazione entro il lunedì antecedente la gara, il comunicato sarà pubblicato sul sito entro la giornata del mercoledì.. Le gare saranno dirette da arbitri messi a disposizione dall’organizzazione.

ART.1> Possono partecipare i calciatori nati 1-1-2005(ESORDIENTI PRIMA FASCIA)1-1-2006(ESORDIENTI SECONDA FASCIA)i.

ART.2> Tutti i calciatori devono essere tesserati con cartellini figc assicurativi, o per altri enti Promozionali(Uisp, Acsi, Acli, ecc.) in favore della società che partecipa al torneo. Naturalmente essendo un torneo sotto l'ente promozionale UISP, in caso di tesseramenti diversi, valgono primi i tesseramenti Uisp poi in rapporto alla data di tesseramento gli altri enti. Inoltre per il riconoscimento sono validi(fino a dicembre) i tesserini della passata stagione. I calciatori tesserati devono essere sottoposti alla idoneità della pratica sportiva agonistica; sarà cura della società custodire detta certificazione. Si ricorda che le foto autenticate non valgono ai fini del riconoscimento per cui non possono prendere parte alla gara PENA LA PERDITA DELLA GARA, le società possono far fare il conoscimento con la carta d'identità, fermo restante che le società possono avanzare riserve per avere certezza che siano tesserati altrimenti se risultano non tesserati perdita della gara per 0-3 ed esclusione dalla coppa disciplina...Si avvisano tutte le società che per i trasferimenti di giocatori tesserati figc possono trasferirsi ad altre società che non partecipano allo stesso campionato con tesseramento uisp solo fino al 31 marzo.

ART.3> Le gare avranno la durata di 50 minuti, suddivisi in 2 tempi di 25 minuti ciascuno.

ART.4> Per ogni gara saranno assegnati 3 punti per la vittoria ed i punto per il pareggio.

ART.5> Qualora più squadre si qualificassero al primo e al secondo posto la graduatoria sarà determinata dai seguenti parametri:

             a)Esito degli incontri diretti

             b)Miglior differenza  reti negli incontri diretti

             c)Maggior  numero  di  reti  segnati nell’intero campionato

             d)Minor numero di resti subiti. In caso di ulteriore parità si procederà al sorteggio,

ART.6> Ogni squadra prima dell’orario ufficiale di gara, anche se il  campo  risultasse  occupato  per  protrarsi di precedenti gare, deve presentare all’arbitro la distinta dei giocatori,massimo 18, in duplice copia unitamente alle tessere federali. La società che risulta rinunciataria avrà gara persa ed un punto di penalizzazione ed una multa di 50€ da pagare all’arbitro alla prima partita interna della squadra penalizzata, il ricavato delle multe andrà sulle spese di premiazione.

ART.7> Ogni quattro ammonizioni scatta una giornata di squalifica. Le ammonizioni non saranno azzerati nei play off.

ART.8>PER I DIRIGENTI ALLENATORI SARANNO ADOTTATI I SEGUENTI PROVVEDIMENTI IN CASO DI CONTESTAZIONE NEI CONFRONTI DELL'OPERATO DELL'ARBITRO.

1°>RICHIAMO VERBALE 0.50 NELLA COPPA DISCIPLINA

2°>AMMONIZIONE 1.00 NELLA COPPA DISCIPLINA

3°>AMMONIZIONE CON DIFFIDA 2.00 NELLA COPPA DISCIPLINA

4°>ESPULSIONE DAL CAMPO 1 PUNTO DI PENALITA' IN CLASSIFICA

PER  LE SOCIETA' LE PENALITA' NELLA COPPA DISCIPLINA SONO PER L'ERRATA COMPILAZIONE DISTINTA GARA(numero maglia, numero cartellino)0.50

Presentazione distinta gara in ritardo all'orario stabilito>0.50(1° ritardo)1.00(2° ritardo)2.00(successivi ritardi. Mancata consegna distinta>2.00

ART.9> Non c’è  limite  di  sostituzioni durante la partita, basti che siano presenti nella distinta consegnata all’arbitro. Il giocatore che esce non potrà entrare.. Tutte le squadre possono tesserare giocatori fino al giorno precedente la gara allegando nella distinta gara copia della raccomandata e della distinta e del cartellino.

ART.10> Le gare non iniziate, non portate a termine o annullate, potranno essere recuperate anche in giorni feriali, la data del recupero è stabilita con decisione inappellabile dall’organizzazione e pubblicata sul comunicato ufficiale entro il DECIMO GIORNO successivo a quello della gara da recuperare la società di casa deve comunicare la data di recupero altrimenti passata il decimo giorno avrà gara persa con le modalità dell'art. 6 . La e le società che non si presentano avranno gara perse senza nessun ricorso, naturalmente le società entro il decimo giorno possono trovare un accordo per il recupero avvisando l’organizzazione, la quale provvederà a mandare l’arbitro. I RECUPERI NON EFFETTUATI ENTRO LA FINE DI MARZO SARANNO DATE PERSE ALLE SQUADRE DI CASA PER LA NEGLIGENZA. PER LE ULTIME 4 GARE DI CAMPIONATO NON E' PREVISTO NESSUN RINVIO GARA PENA LA PERDITA DELLA GARA DELLA SQUADRA CHE GIOCA IN CASA.

ART.11> LE DECISIONI DELL’ARBITRO SONO INSINDACABILE E QUELLE DEL GIUDICE SPORTIVO  INAPPELLABILI.

ART.12> I reclami avverso il regolare svolgimento delle  gare, dovranno  essere  presentati, con riserva scritta, all’arbitro al termine della gara stessa, avvisando l’ altra  squadra  con la stessa  copia, allegando la tassa reclamo all’arbitro di EURO 50 oppure all'organizzazione entro dieci giorni dalla gara via fax o e-mail;. Nel ricorso bisogna OBBLIGATORIAMENTE ALLEGARE LA TASSA RECLAMO, che servirà per far intervenire la commissione disciplinare, la quale indipendentemente dal risultato del reclamo sarà detratta la quota di 10€, mentre la rimanente quota di 40€, se inadempienti sul contributo del torneo andranno a scalare la quota di rimanenza, altrimenti sarà restituita alla società se il reclamo verrà accolto. SI RICORDA CHE SENZA LA TASSA IL RECLAMO NON SARA VALUTATO. Reclami verbali senza tassa reclamo non saranno presi in considerazione. Nei play off i reclami vanno inoltrati entro le 24 ore dopo la gara disputata.

ART.13> PER LA TOLLERANZA ZERO LE SOCIETA’ CHE SI RENDONO RESPONSABILE DI GRAVI INTEMPERANZE VERRANNO ESCLUSE DAL TORNEO.

ART.14> Si invitano, i dirigenti ed i tecnici delle società a fare in modo che, sia all’inizio che alla fine di ogni gara,i partecipanti salutino il pubblico e si salutino fra di loro con la mano. Tenere un comportamento rispettoso nei confronti di arbitri, organizzatori ed avversari; rispettare gli orari delle partite in calendario con precisione; Non contestare in nessun modo l’operato dell’arbitro; Presentarsi sul campo anche in caso di pioggia; Mantenere un comportamento civile nei confronti della struttura chi ci ospita;

ART.15> Si ricorda, l'obbligo dell’utilizzo di un “ time-out “, come momento e occasione di serena e didattica comunicazione con i giovani calciatori 5 MINUTI PRIMA CHE FINISCA IL PRIMO TEMPO O LA GARA.

ART.16> Si declina ogni responsabilità per danni che dovessero subire persone o cose indipendente ai fatti di gioco o di qualsiasi altra natura prima, durante e dopo lo svolgimento  delle gare. Per quanto non previsto nel presente regolamento, , L’ORGANIZZAZIONE SI RISERVA EVENTUALE DECISIONI AL MOMENTO OPPORTUNO, IL GIUDIZIO DELL’ORGANIZZAZIONE E INAPPELLABILE. INOLTRE LA SOCIETA' PARTECIPANTE AL TORNEO SOTTOSCRIVE IL PRESENTE REGOLAMENTO ATTENENDOSI VICEVERSA NON SARA' AMMESSA LA TORNEO.

ART.17> ALLA CONSEGNA DEL CALENDARIO BISOGNA DARE UN ANTICIPO PARI AL 30/% DEL COSTO DEL TORNEO, POI IL RESTO A FINE DICEMBRE. GLI INADEMPIENTI SARANNO PRIMA DIFFIDATI ENTRO LA FINE DI GENNAIO POI ESCLUSI DAL TORNEO.

ART.18> Il campionato si svolge con gare di andata e ritorno. Le prime 4 classificate accedono alle semifinale incrociate con gare di andata e ritorno. La gara di andata si disputerà in casa delle peggior classificate, in caso di parità dopo le 2 gare il gol  fuori casa vale doppio, ancora parità rigori..

TERZA CLASSIFICATA CONTRO PRIMA CLASSIFICATA

QUARTA CLASSIFICATA CONTRO SECONDA CLASSIFICATA

FIRMA DEL RESPONSABILE DELLA SOCIETA PER ACCETTAZIONE

 

MODULO ISCRIZIONE